assistenza remota informatica
  
  
  

L’adblocking è una tecnologia che permette di bloccare gli annunci prima che vengano caricati dal browser web. Questo comporta un guadagno in larghezza di banda e la pagina viene visualizzata più rapidamente all’interno del browser. Su alcuni siti come Yotube, Facebook e Google gli annunci non possono essere bloccati, in quanto sono parte integrante della pagina web, tuttavia Simple Adblock li nasconde in modo da non visualizzarli. Simple Adblock utilizza i filtri EasyList sviluppati per Adblock Plus, il più popolare adblocker disponibile per Firefox e recupera gli ultimi aggiornamenti una volta che sono disponibili.

Sono anni ormai che sin da una delle prime release (versione 0.8.0 rilasciata il 29 ottobre 2009) utilizzo questo add-on per Internet Explorer. Sono sempre stato alla ricerca di un componente aggiuntivo per il blocco della pubblicità che si integrasse a perfezione con il browser di casa Microsoft (funziona con IE7, IE8, IE9, IE10 e IE11) e che fosse efficace, leggero e gratuito. Ho deciso di pubblicare questo articolo in quanto l’add-on in questione, nel tempo, ha mantenuto e migliorato le prime due prerogative, ma è venuto meno alla terza: Simple Adblock è ormai da qualche versione a pagamento.

La nag screen che avvisa del limite raggiunto

La versione Free permette di bloccare un massimo di 200 annunci al giorno e per i primi 30 giorni è possibile utilizzarlo senza tale limite (almeno così è scritto sul sito). Lo sviluppatore si è evidentemente accorto dell’unicità del suo progetto e del potenziale che esso possedeva e per tale ragione ha deciso di concederlo in licenza al modico (?) prezzo di 29,95 €. Attualmente in rete non esiste alcun crack, keygen, serial, license key, per Simple Adblock 1.1.2, 1.1.4 e 1.1.5 (almeno fino ad oggi) che elimini i limiti sopra citati e porti il componente aggiuntivo dalla versione Free a quella Pro.

Ho scelto di craccarlo in quanto 200 blocchi al giorno sono davvero una bazzecola, una concessione ridicola. E’ come se volessimo acquistare una bella automobile e la concessionaria ce la facesse provare per soli 200 metri; Basta ad esempio fare un giro su ilsoftware.it (abbastanza ricco di banner pubblicitari) per raggiungere il limite in meno di 3 minuti di navigazione e vedersi disattivare forzatamente il componente aggiuntivo e un avviso in bella mostra che invita ad acquistare il prodotto (immagine sopra); Insomma una vera barzelletta.

Il crack è disponibile per l’ultima versione di Simple Adblock, ovvero la 1.1.5, come accennato in precedenza, ed è disponibile sia per gli utenti di Windons 7, che per gli utilizzatori di Windows XP. Oltre a registrare l’add-on e ad eliminare ogni limite e la voce “Acquista la versione Pro” dal menù delle opzioni di Simple Adblock, il crack provvede a una corretta localizzazione della lingua italiana (più altri 30 linguaggi). Una dritta: la versione 1.1.5 ritengo non sia ancora matura: Presenta per esempio un bug che non permette di escludere una determinata pagina dai filtri, pertanto al momento consiglio l’uso della versione 1.1.2. Il video tutorial che segue illustra il software in azione prima e subito dopo l’installazione del crack.

Guarda il video tutorial

Un’ultima cosa. Facendo tasto destro sull’icona di Simple Adblock e scegliendo “Informazioni su Simple Adblock” puoi ottenere le informazioni riguardanti la versione installata e il tipo di licenza in uso. Dopo aver installato il crack, queste informazioni resteranno comunque invariate, in quanto questa “voce” non fa altro che richiamare una stringa di registro che include l’ID univoco del plug-in e lo confronta col database delle licenze legalmente concesse. Tutto ciò è normale e inevitabile ma non influisce minimamente sul funzionamento del crack. Difatti basta cambiare l’url finale dalla barra degli indirizzi del browser, da license=false in license=true e ottenere a sinistra della pagina sotto la grande scritta nera ABOUT la dicitura “Licenza: Pro”.

In qualsiasi momento è possibile effettuare l’aggiornamento del plugin: il crack resterà comunque attivo. In caso contrario, basterà nuovamente reinstallarlo. NB: A volte succede che il plug-in funzioni in modalità demo o di prova e per risolvere velocemente il problema basta chiudere e riaprire Internet Explorer. Dopo l’installazione puoi attivare l’estensione come riportato in questo esempio.

Download: Simple Adblock 1.1.5 – Simple Adblock 1.1.2 (consigliato) | Crack e Italiano: Win 7, Vista e Win 8 – Windows XP

Aggiornamento: Il progetto Simple Adblock ad agosto 2013 è stato definitivamente abbandonato, divenendo un’estensione gratuita. Il nuovo Adblock Plus è possibile scaricarlo cliccando QUI. Ho avuto modo di testarlo personalmente, ma dopo averlo utilizzato per un paio di ore, non ritenendomi soddisfatto ho preferito rimuoverlo in favore di una maggiore leggerezza e velocità. Se vuoi apprendere un metodo alternativo ed efficace per bloccare la pubblicità su qualunque sito web e su YouTube utilizzando Google Chrome, ti consiglio vivamente di leggere questo articolo.

Hai gradito questo post? Lo ritieni valido? Ti è stato utile?
  • MOLTO
  • SI DAI
  • CERTO
  • IN PARTE
  • NO
  • POCO


19 risposte a Bloccare pubblicità con Simple Adblock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *