assistenza remota informatica
  
  
  

Poesia

Mi hai sfinito, annullato, ucciso.
Piango da morire. Soffro da vaneggiare.
Vederti tra le braccia di un altro mi distrugge l’anima.
Come puoi farmi tutto questo?
Sto morendo adagio, come un albero in autunno.
Perdere l’amore é una dramma, ma perderlo come io ho fatto,
é un supplizio quotidiano, smisurato e lento. Continua a leggere

Si odono echeggianti rumori.
Uno strano palpitare scuote il mio petto.
A fatica riallaccio me a ciò che é.
Nell’attimo in cui sono
il mio non ero ti ricorda
e amerà per sempre.