assistenza remota informatica
  
  
  

Vorrei poterti trasmettere il coraggio che ti manca.
Mi necessita uno spiraglio per vedere dove esso sia per poi indicartelo.
Scorrono le note di “Tu si ‘na cosa grande”.
Quanto vorrei fossero i tuoi pensieri verso te stessa!

Quando riuscirai a vederTI in tutta la tua completezza,
quello sarà il giorno in cui avrai imparato a conoscerti davvero
e solo allora potrai incominciare a volerti bene teneramente,
a capirti e ad ascoltarti come non hai ancora fatto.

Non dimenticherò mai le parole di un quadretto
che tutt’ora grida appeso alla parete della mia stanza e che recita:
“Siate sempre allegri”.

Lo regalò una mia cara zia, a me e ai miei fratelli, tantissimo tempo fa.
Sono pochissime e semplicissime parole,
ma per me (non so per loro) hanno sempre avuto un valore altissimo.

Le ho sempre vissute come un comando, come un’ammonizione
e come un dovere (oltre al piacere) verso me stesso e nei confronti della signora vita.

Tutte le volte che non mi sentivo particolarmente allegro,
mi veniva in soccorso quel quadro, se mi trovavo nel mia stanzetta,
o mi sovvenivano prepotentemente le parole custodite al suo interno, se ero altrove.
Sta di fatto che quella frase e il mio modo di saperla ascoltare,
mi ha sempre aiutato, come un segnale, un’indicazione stradale,
a ritrovare il cammino che mena al buonumore e alla contentezza.

In America, in alcuni ospedali, tempo addietro, distribuivano magliette
agli ammalati con su scritto:
“L’allegria nuoce gravemente alla tua malattia”.

Era un modo intelligente per far capire agli infermi che la felicità li aiutava a guarire.
E’ provato che il sorriso sia efficacie come una medicina.

Non ti conosco, ma c’è un mondo dentro te.
Non aver paura di veleggiarci dentro, perché quello che ci troverai,
sarà certamente un mare calmo, sereno e ricco di colori e di nascosti tesori.

Incomincia adesso! Che stai aspettando!?!
Incidi sul timone del tuo battello:
“Sarò sempre allegra”;

Quello, é il segnale che ti manca.

Hai gradito questo post? Lo ritieni valido? Ti è stato utile?
  • MOLTO
  • SI DAI
  • CERTO
  • IN PARTE
  • NO
  • POCO

2 risposte a Il segnale che ti manca

  • Non so kome ma qst cosa la sento tanto mia….
    io nella parete della mia stanza ho scritto su un foglio grande
    con colori pastello….
       " DON’T WORRY BE HAPPY CAUSE THE HAPPINESS SAVE YOUR LIFE"…
    Incredible ma  vero……..
    a volte sono talmente tanti i fili invisibili ke si tessono tra due vite
    distanti…..e tu nn ti senti piu sola…nè triste….
    ma poi non esiste la tristezza è qlcs di astratto….
    io sono felice…sono allegra….e nessuno mi potrà mai togliere qst
    voglia di vivere e fare scoppiare i miei sorrisi….perkè io sono cosi…
    forse ingenua a volte ma sono io…..e mi accetto….
    c’è ki non mi comprende ma io non posso fare altrimenti…
    sorrido a quelli ke ridono di me…perkè è il modo mijore
    per rispondere ad accuse campate in aria….
    sembrerà difficile a molti qst mio modo di agire
    ma è molto piu facile ke gridare e rispondere con vuota eloquenza….
    un grossissimo bacio….se i soldi nel cel me lo consentono piu tardi entro con
    il tel……
    un gross bacio….
    sei fantastico….ma qst gia lo sann ttt qll ke ti conoscon…nn t dico nulla di nuovo…
    ciaooo markuccio

  • "…….Sarò sempre allegra!!!!"…non è una promessa…ma un buon proposito!!!…forse mi sbaglio….ma il coraggio,il mondo interiore di cui parli…….il mare calmo e sereno,ricco di tesori nascosti…credi davvero che si trovi dentro di me????Sorrido alla vita e guardo avanti!!I brutti momenti capitano….poi vanno via….!io vorrei solo sentirmi più stabile,e…hai ragione..dovrei credere di più in me stessa!!!!GRAZIE!!!!davvero…..Bacetti!!!Emma!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *