assistenza remota informatica
  
  
  

paura

Vorrei poterti trasmettere il coraggio che ti manca.
Mi necessita uno spiraglio per vedere dove esso sia per poi indicartelo.
Scorrono le note di “Tu si ‘na cosa grande”.
Quanto vorrei fossero i tuoi pensieri verso te stessa!

Quando riuscirai a vederTI in tutta la tua completezza,
quello sarà il giorno in cui avrai imparato a conoscerti davvero
e solo allora potrai incominciare a volerti bene teneramente,
a capirti e ad ascoltarti come non hai ancora fatto.

Non dimenticherò mai le parole di un quadretto
che tutt’ora grida appeso alla parete della mia stanza e che recita: Continua a leggere

Notte fonda ed aleggi ancora nella mia stanza.
Questa volta sarò io a stupirti.
Cavolo, ho scaricato la posta subito dopo aver
staccato con te (praticamente ora),
e sentivo che ti avrei trovata assieme a qualche
messaggio di spam; Anche e soprattutto qui,
brilli che sei una bellezza!

I tuoi pensieri o sciocchezze, come li chiami tu,
hanno dello strepitoso; Mi coinvolgono e attirano
sempre la mia attenzione (cosa impegnativa),
mi trasportano e mi danno l’impressione di essere Continua a leggere

Eppure mi sono deciso a scrivere!
 
Non so preciso cosa mi spinge a farlo, ma una cosa tuttavia è certa
come questa bellissima giornata di Luglio:
sto intigendo questi fogli di bit coi miei impensati pensieri.
Vorrei potermi concentrare, ma qualcuno (vedi Peppino)
mi sta stressando con l’Italia, la Juve e il Milan e pappardelle varie.
 
Peppe, o Peppe, ma cosa vuoi m’importi se le squadre vincono,
salgono o scendono in B, C, D e/o Z ??!!
Lascia che cambi cantante che De Marinis oggi mi ha davvero scocciato!
 
E’ mezz’ora che avanzo con la ricerca casuale,
ma non trovo nulla che riesca a soddisfare la mia Continua a leggere